Leonard Cohen - Take this waltz (testo e traduzione)

“Now in Vienna there’s ten pretty women
there’s a shoulder where death comes to cry
there’s a lobby with nine hundred windows
there’s a tree where the doves go to die
there’s a piece that was torn from the morning
and it hangs in the Gallery of Frost

Ay, ay, ay, ay
take this waltz, take this waltz
take this waltz with the clamp on its jaws

I want you, I want you, I want you
on a chair with a dead magazine
in the cave at the tip of the lily
in some hallway where love’s never been

On a bed where the moon has been sweating
in a cry filled with footsteps and sand
ay, ay, ay, ay
take this waltz, take this waltz
take its broken waist in your hand.

This waltz, this waltz
this waltz, this waltz
with its very own breath
of brandy and death
dragging its tail in the sea.

There’s a concert hall in Vienna
where your mouth had a thousand reviews
there’s a bar where the boys have stopped talking
they’ve been sentenced to death by the blues
ah, but who is it climbs to your picture
with a garland of freshly cut tears?

Ay, ay, ay, ay
take this waltz, take this waltz
take this waltz, it’s been dying for years

There’s an attic where children are playing
where I’ve got to lie down with you soon
in a dream of Hungarian lanterns
in the mist of some sweet afternoon
and I’ll see what you’ve chained to your sorrow
all your sheep and your lilies of snow

Ay, ay, ay, ay
take this waltz, take this waltz
with its “I’ll never forget you, you know!”

This waltz, this waltz
this waltz, this waltz
with its very own breath
of brandy and death
dragging its tail in the sea.

And I’ll dance with you in Vienna
I’ll be wearing a river’s disguise
the hyacinth wild on my shoulder
my mouth on the dew of your thighs

And I’ll bury my soul in a scrapbook
with the photographs there, and the moss
and I’ll yield to the flood of your beauty
my cheap violin and my cross

And you’ll carry me down on your dancing
to the pools that you lift on your wrist
o my love, o my love
take this waltz, take this waltz
it’s yours now, it’s all that there is”.

—————————————————-

Traduzione.

“A Vienna ci sono dieci belle donne (1)
c’è una spalla dove la Morte viene a piangere
c’è un atrio con novecento finestre
c’è un albero dove le colombe vanno a morire.
c’è un frammento strappato al mattino
che pende nel Museo del Gelo

Ay, ay, ay, ay
Prendi questo valzer, prendi questo valzer
questo valzer dalle mascelle serrate

Io ti voglio, ti voglio, ti voglio
su una sedia con una rivista morta
nella grotta alla punta del giglio
in un corridoio dove amore non è mai stato.

In un letto fino a sfiancare la luna
in un grido di orme e di sabbia
ay, ay, ay, ay
prendi questo valzer, prendi questo valzer
cingi con la mano la sua vita spezzata (2)

Questo valzer, questo valzer
questo valzer, questo valzer
il suo alito di brandy e di Morte
che trascina la sua coda nel mare.

A Vienna c’è una sala da concerto
dove la tua bocca ha avuto mille recensioni
c’è un bar dove i ragazzi non parlano più
condannati a morte dalle tristezze (3)
ah, ma chi è che si arrampica sulla tua immagine
con una ghirlanda di lacrime appena recise?

Ay, ay, ay, ay
Prendi questo valzer, prendi questo valzer
prendi questo valzer che sta morendo da anni.

C’è una soffitta dove i bimbi giocano
dove presto giacerò con te
in un sogno di lanterne d’Ungheria
nell’oblio di dolci pomeriggi
e vedrò quel che hai incatenato al tuo dolore
le tue pecore e i tuoi gigli di neve

Ay, ay, ay, ay
prendi questo valzer, prendi questo valzer
con il suo “non ti dimenticherò mai, lo sai!”

Questo valzer, questo valzer
questo valzer, questo valzer
il suo alito di brandy e di Morte
che trascina la sua coda nel mare.

E a Vienna io ballerò con te
indosserò un travestimento fluviale
i giacinti selvatici sulle mie spalle
la mia bocca fra la rugiada delle tue cosce.

E seppellirò la mia anima in un album
tra il muschio e le fotografie
e abbandonerò al diluvio della tua bellezza
il mio violino a buon mercato e la mia croce.

E tu mi porterai danzando
fino alle pozze che il tuo polso solleva
o mio amore, amore mio
prendi questo valzer, prendi questo valzer
è tuo adesso, c’è ormai solo questo”.

(Traduzione a cura di Marie Jolie ed Antonio Salis)

—————————————————-

Note.

(1) Lorca aveva scritto ragazze, Cohen donne, ma il numero dieci pare non sia casuale, nell’interpretazione che i coheniani danno di questo testo interpretativo in cui hanno ravvisato i fondamenti della Cabala. Secondo la Cabala ci sono infatti dieci energie divine delle quali il corpo umano è veicolo. Anche il numero novecento non è casuale: la Cabala sostiene che l’esistenza terrena è una sala d’aspetto dove attendiamo il mondo che verrà, e questo mondo - alla fine della vita - lo potremo raggiungere in novecento modi diversi (elencano dettagliatamente novecento modi di morire, con diversi gradi di sofferenza - che allegria).

(2) Waist indica in effetti la cintola, che può ben essere resa con vita, ottenendo un risultato ambiguo quanto il suo autore.

(3) Qualcuno su YouTube ha identificato “the blues” come riferimento al colore azzurro delle uniformi dei nazionalisti fascisti che mandarono a morte il Poeta: anche nell’originale c’è il colore azzurro accostato alla parola morte. Non vi è però alcuna fonte bibliografica certa in merito, per cui preferiamo affidarci a quanto scriveva Carlo Bo: “Lo sgomento che coglie Lorca allo scoppio della guerra civile, la sua partenza per Granada, gli stessi momenti che hanno preceduto il suo assassinio restituiscono appunto questo senso di tradimento nei confronti della gioia di vivere”.

(Marie Jolie, 17 ottobre 2013)

—————————————————-

Leonard Cohen, Take this waltz - 5:59
(Leonard Cohen, Federico García Lorca)
Album: I’m your man (1988)
Album: Live in London (2009, live)

Per altri testi, traduzioni e commenti, guarda la discografia completa di Leonard Cohen.

E’ disponibile una nuova versione di questo brano sul sito InfinitiTesti.com.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo quality@infinititesti.com.

—————————————————-

Riferimenti.

La traduzione di Take This Waltz non può non tenere conto dell’originale Pequeño Vals Vienés di Federico Garcia Lorca alla quale Cohen si è ispirato, musicandola. E la poesia di Lorca contiene innumerevoli risvolti storici, sociali ed esistenziali. A cominciare dall’immagine della “spalla su cui singhiozza la Morte” che pare rappresentare la tragedia dell’Andalusia nell’imminenza della guerra civile, così come i nastri del valzer (che simboleggia la vita) attorno ai rami presso i sepolcri. Sia nell’originale di Lorca che nell’interpretazione di Cohen, risaltano i temi fondamentali di “amor y muerte”.

Lorca consegnò la raccolta “Poeta en Nueva York” al suo editore nel 1936, ed era consapevole, dopo avere rifiutato l’asilo politico di Colombia e Messico, di correre il rischio (avveratosi pochi mesi dopo) di venire arrestato ed assassinato dai Nazionalisti. In questa luce, questo Pequeño Vals Vienés potrebbe essere il simbolo della vita stessa del Poeta, che egli sente ormai precaria in un contesto generale di morte: dei giovani dissidenti che sono la vitalità e il futuro; della cultura, la cui repressione viene rappresentata dal libro morto, dal silenzio e dalla bocca sigillata.

Altri elementi rappresentativi sono la brina (situazione cristallizzata dovuta all’assenza di prospettive sul futuro) da cui pende inanimato un frammento di vita nuova (il mattino), dove il simbolo della pace (la colomba) non è più vitale, e perfino la Morte piange. Il “frammento del mattino” potrebbe anche più semplicemente essere un raggio di sole che passa attraverso una delle “mille finestre”.

Leonard Cohen, nella sua interpretazione, accentua nel suo stile l’aspetto sensuale sotteso da immagini e descrizioni, ed introduce il tema della morte legandolo ai principi della Cabala: le finestre, che per Lorca erano mille, ad indicare forse un numero immenso di “aperture” dalle quali si poteva guardare ma non passare, Cohen le fa diventare novecento, come i potenziali modi di morire elencati dalla Cabala. E l’immagine finale delle “pozze sollevate dal polso” fa pensare sia all’immagine di un suicidio che alle mani riunite a conca, a sollevare l’acqua suggerita da fiume, diluvio, rugiada.

Analizzando questo testo e l’originale che lo ha ispirato si può capire che una volta accostatisi a Lorca, è ben difficile staccarsene: questo crediamo sia successo a Leonard Cohen, che in un’intervista ha detto “E’ stato Lorca a commettere il terribile crimine contro natura, spingendomi verso la letteratura. Avevo quindici anni quando mi accostai alla sua opera. La prima poesia che lessi fu: Sotto l’arco d’Elvira / Voglio vederti passare / Per sentire le tue cosce / E mettermi a piangere. Questa frase distrusse la mia vita. Compresi che la mia esistenza sarebbe stata uno sforzo continuo per scrivere, un giorno, una frase come quella”.

(Marie Jolie, 17 ottobre 2013)

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Marie Jolie e Antonio Salis
Direttore: Arturo Bandini (direttore@infinititesti.com)
Responsabile Quality: Marie Jolie (quality@infinititesti.com)

—————————————————-

  • Share/Bookmark

5 Commenti a “Leonard Cohen - Take this waltz (testo e traduzione)”

  1. bel brano, molto intenso…. ho qualche dubbio sulla traduzione, che dovrebbe essere rivista in più punti…

  2. concordo con Amanda :)

  3. la canzone è bellissima, in versione live è esaltante
    la traduzione non mi dispiace, però ne avete fatte di migliori

  4. Marie Jolie ed Antonio Salis hanno completamente rivisto la traduzione, aggiungendo anche note preziose per la comprensione del testo. Speriamo siano di vostro gradimento :)

  5. …sono senza parole, quantunque, in italiano, si manifesti qualche caduta di ritmo.

Lascia un Commento

Bad Behavior has blocked 4148 access attempts in the last 7 days.

Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicita' e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Ok