Leonard Cohen - Discografia completa - Testi e traduzioni

—————————————————-

Album in studio.

Songs of Leonard Cohen (1967)

1. Suzanne (testo e traduzione)
2. Master song (testo e traduzione)
3. Winter lady (testo e traduzione)
4. The stranger song (testo e traduzione)
5. Sisters of mercy (testo e traduzione)
6. So long, Marianne (testo e traduzione)
7. Hey, that’s no way to say goodbye (testo e traduzione)
8. Stories of the street (testo e traduzione)
9. Teachers (testo e traduzione)
10. One of us cannot be wrong (testo e traduzione)

Songs from a room (1969)

1. Bird on the wire (testo e traduzione)
2. Story of Isaac (testo e traduzione)
3. A bunch of lonesome heroes (testo e traduzione)
4. The partisan (testo e traduzione)
5. Seems so long ago, Nancy (testo e traduzione)
6. The old revolution (testo)
7. The butcher (testo)
8. You know who I am (testo e traduzione)
9. Lady Midnight (testo)
10. Tonight will be fine (testo)

Songs of Love and Hate (1971)

1. Avalanche (testo e traduzione)
2. “Last Year’s Man” – 6:02
3. “Dress Rehearsal Rag” – 6:12
4. “Diamonds in the Mine” – 3:52
5. “Love Calls You by Your Name” – 5:44
6. Famous blue raincoat (testo e traduzione)
7. “Sing Another Song, Boys” (live at the Isle of Wight Festival 30 August 1970) – 6:17
8. Joan of Arc (testo e traduzione)

New skin for the old ceremony (1974)

1. “Is this what you wanted” – 4:13
2. Chelsea Hotel #2 (testo e traduzione)
3. “Lover lover lover” – 3:19
4. “Field Commander Cohen” – 3:59
5. “Why don’t you try” – 3:50
6. There is a war (testo e traduzione)
7. A singer must die (testo e traduzione)
8. “I Tried to Leave You” – 2:40
9. Who by fire (testo e traduzione)
10. “Take This Longing” – 4:06
11. “Leaving Green Sleeves” (trad./Cohen) – 2:38

Death of a ladies’ man (1977)

1. True love leaves no traces – 4:26
2. Iodine – 5:03
3. Paper thin Hotel – 5:42
4. Memories (testo e traduzione)
5. I left a woman waiting – 3:28
6. Don’t go home with your hard-on – 5:36
7. Fingerprints – 2:58
8. Death of a ladies’ man (testo)

Recent Songs (1979)

1. The guests – 6:40
2. Humbled in love (testo e traduzione)
3. The window – 5:56
4. Came so far for beauty (Cohen, John Lissauer) – 4:04
5. The lost Canadian (Un Canadien errant) (trad., Antoine Gérin-Lajoie) – 4:42
6. The traitor – 6:16
7. Our lady of solitude – 3:13
8. The gypsy’s wife (testo e traduzione)
9. The smokey life – 5:19
10. Ballad of the absent mare (testo)

Various Positions (1984)

1. Dance me to the end of love (testo e traduzione)
2. “Coming Back to You” – 3:32
3. “The Law” – 4:27
4. “Night Comes On” – 4:40
5. Hallelujah (testo e traduzione)
6. The Captain (testo e traduzione)
7. Hunter’s lullaby (testo e traduzione)
8. Heart with no companion (testo)
9. If it be your will (testo e traduzione)

I’m your man (1988)

1. First we take Manhattan (testo e traduzione)
2. Ain’t no cure for love (testo e traduzione)
3. Everybody knows (testo e traduzione)
4. I’m your man (testo e traduzione)
5. Take this waltz (testo e traduzione)
6. Jazz police (testo e traduzione)
7. I can’t forget (testo e traduzione)
8. Tower of song (testo e traduzione)

The Future (1992)

1. “The Future” – 6:41
2. Waiting for the miracle (testo)
3. “Be for Real” (Frederick Knight) – 4:32
4. “Closing Time”– 6:00
5. Anthem (testo e traduzione)
6. Democracy (testo e traduzione)
7. “Light as the Breeze” – 7:17
8. “Always” (Irving Berlin) – 8:04
9. “Tacoma Trailer” – 5:57

Ten new songs (2001)

1. In my secret life (testo e traduzione)
2. A thousand kisses deep (testo e traduzione)
3. “That Don’t Make It Junk” – 4:28
4. “Here It Is” – 4:18
5. Love itself (testo)
6. “By the Rivers Dark” – 5:20
7. Alexandra leaving (testo)
8. “You Have Loved Enough” – 5:41
9. “Boogie Street” – 6:04
10. “The Land of Plenty” – 4:35

Dear Heather (2004)

1. Go no more a-roving (testo e traduzione)
2. Because of (testo e traduzione)
3. The letters (testo e traduzione)
4. Undertow (testo e traduzione)
5. Morning glory (testo e traduzione)
6. On that day (testo e traduzione)
7. Villanelle for our time (testo e traduzione)
8. There for you (testo e traduzione)
9. Dear Heather (testo e traduzione)
10. Nightingale (testo e traduzione)
11. To a teacher (testo e traduzione)
12. The faith (testo e traduzione)
13. Tennessee waltz (testo e traduzione)

Old ideas (2012)

1. Going home (testo e traduzione)
2. Amen (testo e traduzione)
3. Show me the place (testo e traduzione)
4. Darkness (testo e traduzione)
5. Anyhow (testo e traduzione)
6. Crazy to love you (testo e traduzione)
7. Come healing (testo e traduzione)
8. Banjo (testo e traduzione)
9. Lullaby (testo e traduzione)
10. Different sides (testo e traduzione)

Popular problems (2014)

1. Slow - 3:25
2. Almost like the blues (testo e traduzione)
3. Samson in New Orleans - 4:39
4. A street - 3:32
5. Did I ever love you - 4:10
6. My oh my - 3:36
7. Nevermind - 4:39
8. Born in chains (testo e traduzione)
9. You got me singing - 3:31

You want it darker (2016)

1. You Want It Darker – 4:44
2. Treaty – 4:02
3. On the Level – 3:27
4. Leaving the Table – 3:47
5. If I Didn’t Have Your Love – 3:35
6. Traveling Light – 4:22
7. It Seemed the Better Way – 4:21
8. Steer Your Way – 4:23
9. String Reprise / Treaty – 3:26

——————————————-

Live albums.

Live Songs (1973)

Side 1 (Recorded in 1972)

1. “Minute Prologue” – 1:12 (London)
2. “Passing Through” – 4:05 (London)
3. “You Know Who I Am” – 5:22 (Brussels)
4. Bird on the wire (testo e traduzione) (Paris)
5. “Nancy” – 3:48 (London)
6. “Improvisation” – 3:17 (Paris)

Side 2 (Recorded in 1970 and 1972)

1. “Story of Isaac” – 3:56 (Berlin)
2. “Please Don’t Pass Me By (A Disgrace)” – 13:00 (London)
3. “Tonight Will Be Fine” – 6:06 (Isle of Wight)
4. “Queen Victoria” – 3:28 (Tennessee)

Cohen Live: Leonard Cohen in Concert (1994)

1. “Dance Me to the End of Love” (Toronto, June 17, 1993)
2. “Bird on the Wire” (Toronto, June 17, 1993)
3. “Everybody Knows” (Vancouver, June 29, 1993)
4. “Joan of Arc” (Toronto, June 17, 1993)
5. “There Is a War” (Toronto, June 17, 1993)
6. “Sisters of Mercy” (Toronto, June 18, 1993)
7. Hallelujah (testo e traduzione)
8. “I’m Your Man” (Toronto, June 17, 1993)
9. “Who by Fire?” (Austin, October 31, 1988)
10. “One of Us Cannot Be Wrong” (San Sebastian, May 20, 1988)
11. “If It Be Your Will” (Austin, October 31, 1988)
12. “Heart with No Companion” (Amsterdam, April 19, 1988)
13. “Suzanne” (Vancouver, June 29, 1993)

Field Commander Cohen: Tour of 1979 (2001)

1. “Field Commander Cohen” – 4:25
2. “The Window” – 5:51
3. “The Smokey Life” – 5:34
4. “The Gypsy’s Wife” – 5:20
5. “Lover Lover Lover” – 6:31
6. “Hey, That’s No Way to Say Goodbye” – 4:04
7. “The Stranger Song” – 4:55
8. “The Guests” – 6:05
9. “Memories” – (Cohen, Phil Spector) 4:38
10. “Why Don’t You Try” – 3:43
11. “Bird on the Wire” – 5:10
12. “So Long, Marianne” – 6:44

Live in London (2009)

Disc 1

1. “Dance Me to the End of Love” (from Various Positions (1984)) 6:20
2. “The Future” (from The Future (1992)) 7:20
3. “Ain’t No Cure for Love” (from I’m Your Man (1988)) 6:16
4. “Bird on the Wire” (from Songs from a Room (1969)) 6:14
5. “Everybody Knows” (from I’m Your Man (1988)) L. Cohen, S. Robinson 5:52
6. “In My Secret Life” (from Ten New Songs (2001)) L. Cohen, S. Robinson 5:02
7. “Who by Fire” (from New Skin for the Old Ceremony (1974)) 6:35
8. “Hey, That’s No Way to Say Goodbye” (from Songs of Leonard Cohen (1967)) 3:47
9. “Anthem” (from The Future (1992)) 7:20
10. “Introduction” 1:29
11. “Tower of Song” (from I’m Your Man (1988)) 7:07
12. “Suzanne” (from Songs of Leonard Cohen (1967)) 3:46
13. “The Gypsy’s Wife” (from Recent Songs (1979)) 6:42

Disc 2

1. “Boogie Street” (feat. Sharon Robinson; from Ten New Songs (2001) - 6:57
2. Hallelujah (testo e traduzione)
3. “Democracy” (from The Future (1992)) 7:08
4. “I’m Your Man” (from I’m Your Man (1988)) 5:41
5. “Recitation” (with Neil Larsen) - 3:53
6. Take this waltz (testo e traduzione)
7. “So Long, Marianne” (from Songs of Leonard Cohen (1967)) 5:24
8. “First We Take Manhattan” (from I’m Your Man (1988)) 6:15
9. “Sisters of Mercy” (from Songs of Leonard Cohen (1967)) 4:56
10. “If It Be Your Will” (feat. The Webb Sisters; from Various Positions (1984)) 5:22
11. “Closing Time” (from The Future (1992)) 6:15
12. “I Tried to Leave You” (from New Skin for the Old Ceremony (1974)) 8:33
13. “Whither Thou Goest” - 1:27

Live at the Isle of Wight 1970 (2009)

Audio CD and 2LP

1. Introduction
2. Bird on the Wire
3. Intro to So Long, Marianne
4. So Long, Marianne
5. Intro: “Let’s renew ourselves now…”
6. You Know Who I Am
7. Intro to Poems
8. Lady Midnight
9. They Locked Up a Man (poem) / A Person Who Eats Meat / Intro
10. One Of Us Cannot Be Wrong
11. The Stranger Song
12. Tonight Will Be Fine
13. Hey, That’s No Way to Say Goodbye
14. Diamonds In The Mine
15. Suzanne
16. Sing Another Song, Boys
17. The Partisan
18. Famous Blue Raincoat
19. Seems So Long Ago, Nancy

DVD and BluRay

1. Intro: Diamonds In The Mine
2. Famous Blue Raincoat
3. “It’s A Large Nation”
4. Bird On The Wire
5. One Of Us Cannot Be Wrong
6. The Stranger Song
7. Tonight Will Be Fine
8. “They’ve Surrounded The Island”
9. Hey, That’s No Way To Say Goodbye
10. Sing Another Song Boys
11. Judy Collins Introduces Suzanne
12. Suzanne
13. Joan Baez On The Isle Of Wight
14. The Partisan
15. Seems So Long Ago, Nancy
16. Credits: So Long, Marianne
17. Bonus Interviews: Bob Johnston, Judy Collins, Joan Baez, Kris Kristofferson.

Songs from the Road (2010)

1. “Lover, Lover, Lover” (from New Skin for the Old Ceremony) Sept 24, 2009; Ramat Gan Stadium, Tel Aviv, Israel 7:42
2. “Bird on the Wire” (from Songs From a Room) Nov 6, 2008; Clyde Auditorium, Glasgow, Scotland 6:07
3. “Chelsea Hotel” (from New Skin for the Old Ceremony) L. Cohen, Ron Cornelius Nov 17, 2008; Royal Albert Hall, London, England 3:30
4. “Heart with No Companion” (from Various Positions) Nov 2, 2008; König Pilsener Arena, Oberhausen, Germany 5:05
5. “That Don’t Make It Junk” (from Ten New Songs) L. Cohen, Sharon Robinson Nov 13, 2008; O2 Arena, London, England 4:21
6. “Waiting for the Miracle” (from The Future) L. Cohen, Sharon Robinson Nov 13, 2009; HP Pavilion, San Jose, California 7:59
7. “Avalanche” (from Songs of Love and Hate) Oct 12, 2008; Scandinavium, Gothenburg, Sweden 4:16
8. “Suzanne” (from Songs of Leonard Cohen) Nov 30, 2008; MEN Arena, Manchester, England 3:40
9. “The Partisan” (from Songs From a Room) Hy Zaret, Anna Marly Oct 10, 2008; Hartwall Areena, Helsinki, Finland 5:17
10. “Famous Blue Raincoat” (from Songs of Love and Hate) Nov 13, 2008; O2 Arena, London, England 5:22
11. Hallelujah (testo e traduzione)
12. “Closing Time” (from The Future) May 24, 2009; John Labatt Centre, London, Ontario, Canada 6:05

—————————————————-

Raccolte.

The Best of Leonard Cohen (1975)

1. “Suzanne” – 3:50
2. “Sisters of Mercy” – 3:36
3. “So Long, Marianne” – 5:40
4. “Bird on the Wire” – 3:27
5. “Lady Midnight” – 2:58
6. “The Partisan” – 3:25
7. “Hey, That’s No Way to Say Goodbye” – 2:57
8. “Famous Blue Raincoat” – 5:09
9. “Last Year’s Man” – 5:59
10. “Chelsea Hotel#2″ – 3:07
11. “Who by Fire” – 2:32
12. “Take This Longing” – 4:05

The Best of Leonard Cohen (2009 Re-release and track listing)

1. “Suzanne” – 3:48
2. “So Long, Marianne” – 5:36
3. “Sisters Of Mercy” – 3:33
4. “Famous Blue Raincoat” – 5:07
5. “Everybody Knows” – 5:34
6. “Waiting For The Miracle” – 3:24
7. “Who By Fire” – 2:33
8. “Chelsea Hotel#2″ – 3:05
9. “Hey, That’s No Way to Say Goodbye” – 2:54
10. “Bird on the Wire” – 3:25
11. A thousand kisses deep (testo e traduzione)
12. “The Future” – 6:40
13. “Closing Time” – 5:58
14. “Dance Me To The End Of Love” – 4:38
15. “First We Take Manhattan” – 5:50
16. “I’m Your Man” – 4:26
17. Hallelujah (testo e traduzione)

Liebesträume – Leonard Cohen singt seine schönsten Lieder (1980)

So long, Marianne (1989)

1. “Who by Fire” – 2:30
2. “So Long, Marianne” – 5:37
3. “Chelsea Hotel #2″ (Cohen, Ron Cornelius) – 3:04
4. “Lady Midnight” – 2:55
5. “Sisters of Mercy” – 3:34
6. “Bird on the Wire” – 3:24
7. “Suzanne” – 3:46
8. “Lover Lover Lover” – 3:19
9. “Winter Lady” – 2:15
10. “Tonight Will Be Fine” – 3:47
11. “The Partisan” (A. Marly, H. Zaret) – 3:23
12. “Diamonds in the Mine” – 3:48

More Best of Leonard Cohen (1997)

1. Everybody Knows
2. I’m Your Man
3. Take This Waltz
4. Tower of Song
5. Anthem
6. Democracy
7. The Future
8. Closing Time
9. Dance Me to the End of Love (live)
10. Suzanne (live)
11. Hallelujah (live) (testo e traduzione)
12. Never any good (testo e traduzione)
13. The Great Event

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

  • Share/Bookmark

12 Commenti a “Leonard Cohen - Discografia completa - Testi e traduzioni”

  1. Fan di Leonard Cohen dal 1969….e io ho 10 anni meno di lui……

  2. Un grazie di cuore per aver pubblicato testi e traduzioni di Leonard, sono un suo estimatore da 40 anni sono stato al suo concerto all’arena di Verona, molto molto bello!!

  3. Siamo stati anche noi a Verona, è stata un’esperienza entusiasmante. Il grande, vecchio Leonard che per tre ore ha strapazzato il nostro cuore con una classe immensa ed esecuzioni perfette, accompagnate da musicisti di assoluto valore. Un’esperienza unica nella vita.

  4. ….a sentire i cohenites del Forum invece c’era un problema nell’acustica, le prime file erano troppo lontane, Leonard aveva il raffreddore e Sharon il mal di stomaco, Charley copriva la voce di Leonard ed il violino si sentiva dalla parte sbagliata…. e poi le poltrone da asciugare (è pur vero che per la lirica le tengono coperte fino all’ultimo) perchè, guarda un pò, in un posto all’aperto era piovuto… a me invece è sembrato meraviglioso già il vedere le stelle apparire una ad una ed infine tutte quante, a degno sfondo di una notte indimenticabile….

  5. Effettivamente c’é stato un problema di acustica fino al terzo brano, io sentivo eslusivamente il lato destro essendo posizionato alla sinistra del palco.
    Il volume era basso, alzarlo un filino non sarebbe stato male, ma credo che questo sia dovuto al fatto (udite udite) che stessero registrando!
    Non so se Sharon avesse il mal di stomaco ma ha cantato splendidamente Alexandra leaving.
    Le Webb sisters in alcuni brani coprivano leggermente sugli attacchi ma credo sia dovuto al freddo e all’umiditá.
    Sul violino nulla da dire, ottimi arrangiamenti; ha reso i brani piú intimi rispetto i fiati da big band del “maestro del vento” Dino Soldo.
    All’arena di Verona la prima fila é lontana, questo é vero, pensa alla mia sedicesima!!! Questo é dovuto alla fossa; strano che gli organizzatori non si “organizzino” in tal senso (parlo della Fondazione Arena)

  6. Mr.Cohen é stato fantastico, non so.se fosse raffreddato ma mi é parso piuttosto “caldo”.
    Tra l’altro, rispetto al concerto di Firenze, ha suonato la chitarra e cantato molto di piú (proprio nel senso di canto…meno spoken del solito).
    Ha suonato anche l’arpa degli ebrei in “the hearts with no companion”
    Un concerto splendido, l’ennesimo.
    Il sette a Lisbona é l’ultima occasione che ho per sentirgli cantare Avalanche…non ho ancora avuto il piacere…speriamo.
    Grazie ancora Leonard, sei l’unico uomo che mi affascina quanto le donne.

  7. Quindi il dualismo di Cohen si attua anche in questa forma…io per mia parte ribadisco che Leonard dà sempre più di quanto chiede, raro da trovare in un uomo :) (ho stufato tutti a forza di ripeterlo…)
    Ma paradossalmente Alexandra Leaving la ho “scoperta” solo con l’interpretazione della Robinson: prima non mi aveva mai appassionato, ora sto leggendo le poesie di Kavafis che ne è l’ispiratore, anche se in questo caso il tema originario era diverso dall’elaborazione di Cohen.
    Quanto al violino, era suonato come solo in Est Europa imparano a fare (chi ha visto “Il concerto”?)
    E la vera caduta di stile che ho visto in Arena è stata l’invasione di venditori di pop corn, passi il merchandising ma eravamo lì per vivere momenti che col pop corn non avevano niente a che fare!
    Complimenti per la tua collezione di concerti di Old Len, ne deduco che sei l’Andrea che i cohenites ringraziano con Marco?

  8. Dear M.J.
    No, non sono quell’Andrea. Per mia sfortuna ho visto meno concerti di “old Len”, per mia fortuna sono molto piú giovane di lui ;-)
    Se non ricordo male lui vive a Verona e quindi, per una volta, é stato Cohen a viaggiare per “incontrarlo” (é molto probabile che l’abbia incontrato veramente dato che Jarkko é stato suo ospite a Verona).
    Ho visto Il concerto, un buon film. Ti consiglio se non l’hai visto e restando in tema musicale, il film “Shine”.
    Kavafis lo lessi una decina di anni fa, ne conservo un’ottimo ricordo, delle sue poesie e della sua affascinante solitudine.
    I duetti di Cohen con great Sharon li ho amati da subito, Alexandra leaving, Boogie streat e l’inarrivabile Gipsy wife (subisco un’estatico rapimento ogni qual volta l’ascolto).

    The silver knives are flashing in the tired old cafe
    a ghost climbs on the table in a bridal negligee
    She says, “my body is the light, my body is the way”
    I raise my arm against it all and i catch the bride’s bouquet.

    Quelle lame le ho viste anche a Verona. Col fantasma i miei ricordi convivono da quando ho memoria e le braccia le ho levate al cielo per sfiorare e ringraziare quella golden voice che riesce sempre a farmi vibrare. Diapason dell’anima.

  9. Lo immaginavo più irraggiungibile materialmente, anche per i suoi adoratori…
    Di Kavafis per ora apprezzo la disinvoltura con cui padroneggiava metrica convenzionale e non, che consente a chi legge di “sentirlo” anche senza quegli elevati strumenti critici che occorrerebbero per apprezzarlo appieno… ma non sempre la poesia si legge per scriverci un saggio, no? Anzi.
    E mentre “Il concerto” apre alla speranza (quanto sollievo in quelle lacrime finali…), in “Shine” prevale il risvolto triste, aggrovigliato della vicenda, anche se il riscatto in entrambi avviene per il tramite della musica, e che musica… i Classici, intoccabili punti fermi della Storia, checchè ne dica Allevi che pure apprezzo e di cui andrò a sentire la Sinfonia.
    Tornando a Cohen , non ho una sua canzone totem, ogni volta che credo di averne eletta una a “mia” ne scopro un’altra che mi affascina di più. E credo che continuerò così anche approfondendo maggiormente, ha troppe sfaccettature questo diamante.
    La definizione “Diapason dell’anima” è un colpo basso, impossibile dimenticarla :)
    Buon viaggio e buon prossimo concerto, you lucky!

  10. bellissime molte traduzioni che avete scritto, fanno sentire le canzoni molto più vicine al nostro animo… grazie

  11. Great experience in Lisboa…
    Ma l’ultima occasione (non si puó mai dire, old Len ci ha preso gusto) sará Lucca 2013.
    Quarta fila!!!
    Credo di aver viaggiato circa 7000 km per vedere Cohen.
    Non pensavo di avere tutte queste occasioni.
    Yes, i’m lucky!

  12. Che ci sia un seguito di persone che vogliono poter dire di avere visto “l’ultima” esibizione di Old Len? non me ne
    stupirei… però almeno lui ha il buon gusto di non fare falsi annunci di ultimi concerti come in passato hanno fatto un sacco di artisti… anzi in un’intervista ha affermato che lui continuerà fino a quando si arrugginirà la sedia a rotelle :)
    Come chilometraggio non c’è male, praticamente il periplo delle coste italiane… sempre con lo stesso panorama però. Che si merita tutti i km, beninteso… wish I was there.

Lascia un Commento

Bad Behavior has blocked 1136 access attempts in the last 7 days.

Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicita' e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Ok