The Platters - Smoke gets in your eyes (testo e traduzione)

“They asked me how I knew
my true love was true
oh, I of course replied
something here inside cannot be denied

They said someday you’ll find
all who love are blind
oh, when your heart’s on fire
you must realize
smoke gets in your eyes

So I chaffed them and I gaily laughed
to think they could doubt my love
yet today my love has flown away
I am without my love

Now laughing friends deride
tears I can not hide
oh, so I smile and say
when a lovely flame dies
smoke gets in your eyes
smoke gets in your eyes”.

——————————————-

Traduzione.

“Mi hanno chiesto
se il mio amore fosse veramente amore
naturalmente ho risposto
che avevo qualcosa dentro
che non poteva essere smentito

Mi dissero che un giorno avrei scoperto
che l’amore è cieco
e che quando il tuo cuore è in fiamme
devi renderti conto
che hai il fumo negli occhi

Allora mi presi gioco di loro
e risi allegramente
al pensiero che essi potessero
mettere in dubbio il mio amore
ma ora che il mio amore è volato via
sono senza il mio amore

Ora gli amici mi deridono
ed io non posso nascondere le lacrime
allora sorrido dicendo
quando la fiamma d’amore si spegne
tu hai il fumo negli occhi
tu hai il fumo negli occhi”.

——————————————-

The Platters, Smoke gets in your eyes - 2:41
(Otto Harbach, Jerome Kern)
Album: Remember when? (1959)
Singolo: “Smoke gets in your eyes / No matter what you are” (1958)

Brano inserito nella colonna sonora dei film American Graffiti (1973) diretto da George Lucas, con Richard Dreyfuss e Ron Howard; Always - Per sempre (1989, tit. orig. Always) diretto da Steven Spielberg, con Richard Dreyfuss e Holly Hunter; Le lacrime amare di Petra von Kant (1972, tit. orig. Die bitteren Tränen der Petra von Kant) diretto da Rainer Werner Fassbinder, con Margit Carstensen e Hanna Schygulla; Cuori in Atlantide (2001, tit. orig. Hearts in Atlantis) diretto da Scott Hicks, con Anthony Hopkins e Anton Yelchin; Thank you for smoking (2005) diretto da Jason Reitman, con Aaron Eckhart e Maria Bello; 45 anni (2015, tit. orig. 45 Years) diretto da Andrew Haigh, con Charlotte Rampling e Tom Courtenay.

Brano inserito nella rassegna Colonne Sonore di InfinitiTesti.

E’ disponibile una nuova versione di questo brano sul sito InfinitiTesti.com.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo quality@infinititesti.com.

——————————————-

Citazioni.

Smoke Gets in Your Eyes è un brano musicale scritto dal compositore americano Jerome Kern e dal paroliere Otto Harbach per la loro operetta del 1933 Roberta. Venne anche eseguita da Irene Dunne per l’adattamento cinematografico del 1935 con Fred Astaire, Ginger Rogers e Randolph Scott. Sono state eseguite numerose cover del brano, ma probabilmente la versione più famosa rimane quella del 1958 dei Platters, che arrivò alla numero uno della Billboard Hot 100.
Paul Whiteman e la sua orchestra, eseguì “Smoke Gets in Your Eyes” nel 1934, che arrivò alla vetta della classifica. Nel 1946, Nat “King” Cole registrò la propria versione del brano. Nel 1956, Vic Damone ne eseguì una versione molto differente dall’originale, con un tono molto più drammatico. “Smoke Gets in Your Eyes” divenne una delle canzoni più famose di Vic Damone. Nel 1972 anche la versione del gruppo inglese Blue Haze divenne molto popolare. Il sassofonista Boots Randolph ne fece una versione acustica come lato B del suo LP Yakety Sax.
Bryan Ferry ne incise una versione nel 1974 nell’album Another Time, Another Place , che raggiunse la posizione #17 della classifica inglese nel settembre 1974. Jerry Garcia rilasciò un video musicale nei primi anni novanta eseguendo “Smoke Gets in Your Eyes“. Nel video compariva anche l’attrice Ashley Judd, all’epoca ancora poco conosciuta. Nel 1969, Giusy Romeo, vero nome di Giuni Russo, incise una cover in italiano di questa canzone intitolata Fumo negli occhi. A differenza delle altre cover sovracitate, quest’ultima non ebbe un grande successo e in Italia passò quasi inosservata.
La canzone è comparsa in numerosi film, fra cui American Graffiti (1973) e più tardi Being Julia - La diva Julia del 2004 e di Cuori in Atlantide di Scott Hicks. La versione dei Platters è stata utilizzata in Always - Per sempre del 1989 di Steven Spielberg e Le lacrime amare di Petra von Kant di Rainer Werner Fassbinder del 1972. “Smoke Gets in Your Eyes” è anche il titolo di un episodio della serie televisiva americana del 2007 Mad Men“.

(Wikipedia, voce Smoke Gets in Your Eyes)

——————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini
Direttore: Arturo Bandini (direttore@infinititesti.com)
Responsabile Quality: Marie Jolie (quality@infinititesti.com)
Segretaria di Redazione: Arianna Russo (segreteria@infinititesti.com)

—————————————————-

  • Share/Bookmark

3 Commenti a “The Platters - Smoke gets in your eyes (testo e traduzione)”

  1. è una delle canzoni più belle mai scritte

  2. appartiene ai classici della musica

  3. Il brano è stato recentemente riproposto nel magnifico e imperdibile film “45 anni” di Andrew Haigh, con Charlotte Rampling e Tom Courtenay. Il testo della canzone è così congeniale alla storia raccontata nel film, al punto che il regista lo ha scelto per accompagnare anche i titoli di coda.

Lascia un Commento

Devi essere autenticato per inviare un commento.

Bad Behavior has blocked 2095 access attempts in the last 7 days.

Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicita' e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Ok