Franco Battiato - La voce del padrone (album) (testi)

franco-battiato-la-voce-del-padrone.jpg

La voce del padrone è l’undicesimo album in studio del cantautore italiano Franco Battiato. L’album è uscito nel 1981 con l’etichetta Emi Italiana, produttore Angelo Carrara. E’ stato registrato negli Studi Radius di Milano. Franco Battiato ha scritto i testi e le musiche, gli arrangiamenti sono stati curati dallo stesso Battiato e da Giusto Pio, la direzione d’orchestra è stata affidata a Giusto Pio.

—————————————————-

Tracce.

1. Summer on a solitary beach (testo)
2. Bandiera bianca (testo)
3. Gli uccelli (testo)
4. Cuccurucucù (testo)
5. Segnali di vita (testo)
6. Centro di gravità permanente (testo)
7. Sentimiento nuevo (testo)

—————————————————-

Musicisti.

* Batteria: Alfredo Golino
* Basso elettrico: Paolo Donnarumma
* Tastiera: Phil Destrieri
* Chitarra: Alberto Radius
* Sassofono: Claudio Pascoli
* Vibrafono: Donato Scolese
* Coro: Madrigalisti di Milano

—————————————————-

Citazioni.

“[...] Questo LP portò definitivamente al successo l’artista siciliano, in quanto raggiunse la cifra di oltre un milione di copie vendute, primo album italiano in assoluto a toccare questo traguardo. Per promuovere il disco sia in Italia che all’estero vennero poi estratti sette singoli: uno per il mercato italiano, due per quello francese, due per quello spagnolo e, infine, uno per quello tedesco.
Con questo album Franco Battiato si affranca definitivamente dall’influenza del rock progressivo che aveva caratterizzato i suoi anni settanta, dalla quale aveva iniziato ad allontanarsi da qualche tempo, già con L’era del cinghiale bianco, e accantona in parte i percorsi esoterici sui quali tornerà in seguito. Album altrettanto sperimentale, ma facilmente fruibile per il medio pubblico, aprì nuovi scenari musicali per l’artista, ottenendo un sorprendente successo commerciale: La voce del padrone è infatti il primo long playing italiano a superare il traguardo del milione di copie vendute, rimanendo al primo posto in classifica per diciotto settimane non consecutive fra il maggio e l’ottobre del 1982.
In un referendum promosso da Musica e dischi è stato valutato come il secondo miglior album italiano di musica leggera degli anni ‘80, superato solamente da Creuza de mä di Fabrizio De André, segno del fatto che questo disco è stato apprezzato in larga maniera sia dal pubblico che dalla critica”.

(Wikipedia, voce La voce del padrone (album))

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

  • Share/Bookmark

Un Commento a “Franco Battiato - La voce del padrone (album) (testi)”

  1. un album che ha fatto la Storia
    queste canzoni sotto tutte belle e con un significato molto profondo
    il Maestro Battiato è Maestro sempre e in tutto, anche quando parla di troie in Parlamento

Lascia un Commento

Devi essere autenticato per inviare un commento.

Bad Behavior has blocked 1750 access attempts in the last 7 days.

Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicita' e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Ok