Fabrizio De André - La ballata dell’eroe (testo)

“Era partito per fare la guerra
per dare il suo aiuto alla sua terra
gli avevano dato le mostrine e le stelle
e il consiglio di vender cara la pelle

E quando gli dissero di andare avanti
troppo lontano si spinse a cercare la verità
ora che è morto la patria si gloria
d’un altro eroe alla memoria

Ma lei che lo amava aspettava il ritorno
d’un soldato vivo, d’un eroe morto che ne farà
se accanto nel letto le è rimasta la gloria
d’una medaglia alla memoria”.

—————————————————-

Fabrizio De André, La ballata dell’eroe - 2:35
(Fabrizio De André)
Album: Tutto Fabrizio De André (raccolta, 1966)
Album: Volume III (1968)
Singolo: “La ballata dell’eroe / La ballata del Miché” (1961)
Singolo: “La guerra di Piero / La ballata dell’eroe” (1964)

Per altri testi, approfondimenti e commenti, guarda la discografia completa di Fabrizio De André.

E’ disponibile una nuova versione di questo brano sul sito InfinitiTesti.com.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo quality@infinititesti.com.

—————————————————-

Citazioni.

“La ballata dell’eroe è una canzone antimilitarista, scritta da Fabrizio De André con l’arrangiamento musicale di Gian Piero Reverberi. Fu pubblicata come singolo, la prima volta nel 1961, come lato A, nel 45 giri La ballata dell’eroe/La ballata del Miché, fu lanciata l’anno successivo da Luigi Tenco, e nel 1964 nuovamente dall’autore, infine nel 1966 fu inserita nell’album Tutto Fabrizio De André.
L’ispirazione per la scelta della tematica antimilitarista, probabilmente era legata alla canzone di Boris Vian Le Déserteur, che, uscita nel 1954 dopo la fine della Guerra d’Indocina, mentre era in pieno svolgimento la Guerra d’Algeria, aveva alimentato forti polemiche in Francia ed infine era stata censurata. I riferimenti stilistici sono alla canzone francese (soprattutto George Brassens) e, come confessato dallo stesso autore, agli scrittori e poeti di Provenza e di Francia, da François Villon a Charles Baudelaire. Questa influenza è ancor più chiara ed evidente quando, all’interno del testo, recita: «troppo lontano si spinse a cercare la verità», infatti questa frasee è ripresa da una ballata, “L’amour et la guerre”, scritta da Bernard Dimey e musicata ed incisa dal cantautore francese Charles Aznavour: «Où sont-ils à présent les héros de naguère? / Ils sont allés trop loin chercher la vérité» (Bernard Dimey, “L’amour et la guerre“, 1960); «Dove sono adesso gli eroi di poco fa? / Sono andati troppo lontano a cercare la verità». La proposta musicale è stata innovativa ed importante per il panorama della musica leggera italiano. Musicalmente il brano presenta un ritmo “lento e triste”, accompagnato dalla melodia di un’armonica. Il testo narra la storia di un soldato partito per la guerra; alla notizia della sua morte in battaglia mentre «la patria si gloria di un altro eroe alla memoria», «lei che lo amava aspettava il ritorno di un soldato vivo, d’un eroe morto che ne farà?». La prima uscita del brano risale al 1961, quando il brano fu pubblicato come lato A nel 45 giri La ballata dell’eroe/La ballata del Miché, con l’arrangiamento di Gian Piero Reverberi. Il brano fu ripubblicato nel 1964 nel singolo La guerra di Piero/La ballata dell’eroe, quasi certamente per la tematica comune dei due pezzi; in questa nuova incisione l’armonica a bocca è suonata da Franco De Gemini. Nel 1966 la canzone fu ripubblicata, con un testo lievemente diverso da quello del 45 giri, in Tutto Fabrizio De André (primo album del cantautore genovese) e successivamente fu inserita nell’album Volume III del 1968″.

(Wikipedia, voce La ballata dell’eroe)

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini e Francesco Komd
Direttore: Arturo Bandini (direttore@infinititesti.com)
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz (quality@infinititesti.com)
Segretaria di Redazione: Arianna Russo (segreteria@infinititesti.com)

—————————————————-

  • Share/Bookmark

Lascia un Commento

Bad Behavior has blocked 1027 access attempts in the last 7 days.

Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicita' e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Ok