Fabrizio De André - Morire per delle idee (testo)


“Morire per delle idee, l’idea è affascinante
per poco io morivo senza averla mai avuta
perché chi ce l’aveva, una folla di gente
gridando “viva la morte” proprio addosso mi è caduta.

Fabrizio De André - Suzanne (testo)


“Nel suo posto in riva al fiume
Suzanne ti ha voluto accanto
e ora ascolti andar le barche
e ora puoi dormirle al fianco
si lo sai che lei è pazza
ma per questo sei con lei.

Fabrizio De André - La ballata dell’amore cieco (o della vanità) (testo)


“Un uomo onesto, un uomo probo
tralalalalla tralallaleru
s’innamorò perdutamente
d’una che non lo amava niente.

Fabrizio De André - Fila la lana (testo)


“Nella guerra di Valois
il Signor di Vly è morto
se sia stato un prode eroe
non si sa, non è ancor certo.

Fabrizio De André - Nella mia ora di libertà (testo)


“Di respirare la stessa aria
di un secondino non mi va
perciò ho deciso di rinunciare
alla mia ora di libertà
se c’è qualcosa da spartire
tra un prigioniero e il suo piantone
che non sia l’aria di quel cortile
voglio soltanto che sia prigione
che non sia l’aria di quel cortile
voglio soltanto che sia prigione.

Bad Behavior has blocked 4479 access attempts in the last 7 days.

Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicita' e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Ok