Angelo Branduardi - Tema di Leonetta (testo)


“Tu sei quella che siede in disparte
a spiare come danzan le altre
sempre il prossimo giro tu aspetti
per entrare nel ballo anche tu

Angelo Branduardi - La pulce d’acqua (testo)


“E’ la pulce d’acqua
che l’ombra ti rubò
e tu ora sei malato
e la mosca d’autunno
che hai schiacciato
non ti perdonerà.

Angelo Branduardi - Ballo in Fa diesis minore (testo)


“Sono io la morte e porto corona
io son di tutti voi signora e padrona
e così sono crudele, così forte sono e dura
che non mi fermeranno le tue mura

Angelo Branduardi - La sposa rubata (testo)


“Da tre notti non riposo
resto ad ascoltare
è la vipera che soffia
che soffia presso l’acqua.

Angelo Branduardi - Confessioni di un malandrino (testo)


“Mi piace spettinato camminare
col capo sulle spalle come un lume
così mi diverto a rischiarare
il vostro autunno senza piume.

Bad Behavior has blocked 1001 access attempts in the last 7 days.

Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicita' e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Ok